Zacchera Hotels

News

UN SALTO NEL PASSATO PER RIVIVERE UN NATALE D’ALTRI TEMPI

L’undicesima edizione della manifestazione “Un salto nel passato” ha avuto luogo a Baveno, sul Lago Maggiore, domenica 16 dicembre dalle ore 12.00 alle ore 21.00.
L’evento di quest’anno, con la contestualizzazione storica dei mestieri e soprattutto dei costumi, ha raggiunto l’obiettivo del superamento dei 20.000 visitatori della scorsa edizione. La passeggiata nei “Cantoni” di “Domo” e del “Baitone”, attraverso le antiche contrade, i chiostri celati e gli androni caratteristici illuminati da fiaccole e padelle romane, è stata prospettata in un epoca compresa tra la metà del ‘700 e la metà dell’800 attraverso una rivisitazione attenta dei costumi e degli attrezzi impiegati dagli artigiani per l’adempimento della propria attività. Le viuzze, le piazze e i cortili di Baveno accoglieranno i 500 figuranti in costume d’epoca che proporranno scene di vita quotidiana dell’epoca. La ricreazione della bottega del falegname, del fabbro e dell’arrotino, la riscoperta dell’arte dello scalpellino, l’ascolto dei gorgheggi della lavandaia, la manualità della filatrice della lana o dello squadratore di assi, hanno portato il visitatore a provare emozioni che la frenetica vita odierna ha ormai fatto dimenticare. La proposizione del mestiere più vecchio del mondo ha consentito una contestualizzazione della vita di allora ancora più fedele. Oltre ai 70 mestieri consolidati nelle precedenti edizioni, quest’anno è stata proposta proposta una serie di nuovi “mestieri” tra i quali: l’amanuense, il tornio in legno a pedale, il fabbro con il maglio ad acqua. All’interno della manifestazione, l’unico conio, avente valore legale, il “Franc” bavenese, coniato anche in “argento” e acquistabile presso il “Cambi”, necessario per acquistare le prelibatezze nostrane. Per informazioni: www.unsaltonelpassato.info